Regolamento

1. BRIANZA BIKE TRAIL (di seguito BBT) è un evento ricreativo consistente in un’amichevole escursione in mountain bike, aperta a tutti; BBT non è una competizione e non sono previsti ordine di arrivo, né classifiche, né premi.  La partenza è “alla francese”, ovvero  ciascun biker può partire entro l’arco temporale di partenza specificato nel Programma, a propria discrezione; il tempo entro il quale si completa il percorso  non conta, ma sul Programma è indicato l’orario limite di arrivo.


2. Ciascun biker deve seguire un percorso prefissato, che non ammette tagli o modifiche di nessun tipo. I percorsi non sono segnati in alcun modo e si sviluppano in parte su strade aperte al traffico veicolare ed in parte su mulattiere, carrarecce, sentieri nei prati e nei boschi. Ogni biker si impegna a presentarsi alla partenza equipaggiato con dispositivo GPS con traccia già caricata. Le tracce saranno rese disponibili sul sito www.gmpbike.it nei 3 giorni precedenti l’evento. Alla partenza non ci sarà la possibilità di scaricare la traccia GPS. Sono previsti controlli di passaggio lungo il percorso, che saranno certificati dall’apposizione di timbri orari su apposito cartellino consegnato alla partenza e che dovrà essere riconsegnato all’arrivo.


3. Si suggerisce l’utilizzo di STRAVA sul proprio smartphone, attivando, alla partenza, la registrazione del percorso, in modo da facilitare e velocizzare la gestione degli arrivi (vedi modalità)


4. L’iscrizione è obbligatoria e subordinata alla piena accettazione delle clausole specificate nella Dichiarazione Liberatoria allegata al Modulo di Iscrizione.  Ci si potrà iscrivere solo il giorno dell’evento direttamente al ritrovo di partenza o attraverso le pagine del sito, prima del Trail. Il giorno del Trail ci si deve presentare già muniti del Modulo di Iscrizione scaricabile dalla pagina Iscrizioni, del sito già compilato.


5. Ciascun biker partecipa a titolo personale e si assume tutti i rischi e le responsabilità derivanti dall’attività svolta. L’organizzatore e chiunque abbia a che fare con l’evento non sono responsabili per la sicurezza dei partecipanti. Ogni biker è l’unico responsabile di sé stesso.


6. Non è ammessa la partecipazione di minorenni se non accompagnati da/i genitore/i.


7. Il Programma dell’evento prevede più tipi di itinerari, non segnalati, con alcune parti di percorso in comune, ma di difficoltà differenti. Gli itinerari proposti sono tipici itinerari da “cross-country” e si sviluppano in parte su strade asfaltate aperte al traffico ed in parte su carrarecce, viottoli, mulattiere e sentieri scoscesi ed accidentati che richiedono un’adeguata abilità nella conduzione della bicicletta; Prima dell’iscrizione, ogni biker è tenuto a valutare con estrema attenzione le difficoltà e possibili rischi dei vari percorsi, selezionando quello più consono alle proprie capacità, considerando fattori quali, ma non solo, lunghezza, dislivello altimetrico, planimetria, la morfologia del territorio, condizioni del fondo, possibilità di incontrare animali incustoditi e/o selvatici, il proprio stato di preparazione, ma tenendo anche conto delle ulteriori insidie che potrebbero essere rappresentate dalle condizioni atmosferiche e ambientali (temperatura, umidità, vento, pioggia, grandine, fulmini, nebbia, fango, ecc.), stanchezza, difficoltà di orientamento e inconvenienti vari.


8. La tipologia dei percorsi del BBT impone l’utilizzo di biciclette Mtb o di tipo Gravel, in buone condizioni; è obbligatorio l’uso di un casco protettivo omologato ed essere muniti di un kit per riparazione forature.


9. Il rispetto delle norme del Codice Stradale è d’obbligo. Ciascun biker è il solo responsabile del proprio comportamento in eventuale violazione delle norme previste dal Codice della Strada.


10. Non è previsto alcun servizio di ricerca, recupero, soccorso, assistenza sanitaria per i partecipanti lungo il percorso, in caso di inconvenienti e/o abbandono; Non è previsto nessun presidio stradale lungo i percorsi. Ogni biker dovrà essere autonomo e fornito di un telefono cellulare col quale avvertire l’organizzatore in caso di ritiro o emergenza. Ogni partecipante si impegna ad offrire tutto il supporto possibile agli altri in caso di infortunio, malore, inconvenienti, guasti, ecc.


11. Ciascun biker partecipa e viaggia a proprio rischio e pericolo ed è considerato in libera escursione personale senza alcun diritto in più rispetto ad altri mezzi, ciclisti o pedoni, presenti lungo il percorso a titolo personale.


12. Se per un qualsiasi motivo siete costretti ad infrangere una delle regole di cui sopra, ma siete comunque in condizione di proseguire, vi invitiamo a farlo. Proseguite fino all’arrivo e godetevi il percorso, faremo festa tutti assieme alla fine.


13. L’organizzatore dell’evento non è un ente organizzatore professionale, ma agisce per soli fini ludici e non patrimoniali; quindi la partecipazione all’evento avviene per libera scelta e per fini ludici, comunque non patrimoniali. Ne consegue pertanto che l’organizzatore è privo,  e in ogni caso manlevato, da qualunque responsabilità connessa all’evento. E’ altresì manlevato da qualsiasi responsabilità riguardante evenienze accadute al biker durante l’evento stesso (quali ad esempio: sinistri, smarrimento del percorso, danni fisici, incidenti, furti, ecc.). Ne consegue pertanto che l’evento è da intendersi quale mera riunione a partecipazione spontanea ed indipendente di bikers in escursione libera e personale. Il biker che partecipa all’evento, rinuncia pertanto a intraprendere qualsiasi azione legale a qualsiasi titolo nei confronti dell’organizzatore sopracitata, riconoscendo che la stessa è una associazione non professionale che agisce per fini ludici privi dei requisiti (ex art 1174 Cod. Civ.)


14. L’organizzazione non prevede nessuna copertura assicurativa per i partecipanti all’evento.